ART INNOVATION PRIZE – I° EDIZIONE @ MIART 2024

Donazione e acquisizioni museali, buone pratiche dimenticate

Art Innovation Prize è un premio mirato a valorizzare la figura dell’artista e del sistema dell’arte, legato all’iter delle acquisizioni in ambito pubblico e privato, per premiare la produzione artistica e gli enti capaci di gestire il patrimonio con sistemi innovativi di valorizzazione, catalogazione e conservazione delle opere.

Per la prima edizione del premio, annuale e itinerante, un comitato multidisciplinare di professionisti, durante il miart 2024, ha selezionato un’opera da donare alla collezione del Museo di Fotografia Contemporanea.

Art Innovation Prize – I edizione è stato assegnato all’artista Alessandro Manfrin (Savigliano, 1997) per la serie Skyscraper (cloud study on glass transparent corporate building), selezionato tra le proposte presenti al miart 2024, presentato dalla Gian Marco Casini Gallery (Livorno), con la seguente motivazione:
“Il Museo di Fotografia Contemporanea conserva e valorizza tra le sue collezioni una sezione estremamente ampia e completa dedicata alla rappresentazione del paesaggio, inteso nella sua accezione più ampia e con una particolare attenzione alle sperimentazioni e alla produzione delle giovani generazioni. In questo contesto si inserisce la serie Skyscraper, in cui Alessandro Manfrin ha fotografato immagini di nuvole riflesse sulle finestre dei grattacieli delle grandi banche ed assicurazioni, nuvole grigie a volte finestre coperte di polvere o smog, raccontando quello che nel paesaggio urbano contemporaneo spesso è visibile ma che non amiamo guardare. Attraverso un utilizzo apparentemente semplice e intuitivo del dispositivo fotografico, il lavoro di Alessandro Manfrin inserisce nel paesaggio un’ulteriore lettura, qualcosa che si sottrae a un primo sguardo superficiale”.

La giuria – composta da Matteo Balduzzi (curatore presso il Mufoco Cinisello Balsamo-Milano),  Rossana Ciocca (manager culturale, Milano), Lorenzo Perini Natali (collezionista e presidente di Progetto Ludovico, Milano), Giulia Restifo (direttrice di That’s Contemporary, Milano) ha inteso fornire a un autore molto giovane l’opportunità non consueta di essere acquisito in una collezione pubblica, volendo altresì dare valore all’impegno che le gallerie emergenti svolgono per l’intero sistema dell’arte.

Comunicato stampa – per ulteriori approfondimenti

 

 

Nelle immagini:
L’artista Alessandro Manfrin con il gallerista Gian Marco Casini
Alessandro Manfrin Skyscraper (cloud study on glass transparent corporate building) 2024