La fragilità che è in ognuno di noi. Percorsi educativi nell’ambito del bando PNRR

La fragilità che è in ognuno di noi
Tavola rotonda 

Restituzione dei lavori dei partecipanti ai laboratori

Sabato 24 febbraio
9.30 – 12.00
Sala degli specchi – Villa Ghirlanda, Cinisello Balsamo-Milano

Il progetto educativo La fragilità che è in ognuno di noi è promosso dal Museo di Fotografia Contemporanea nell’ambito degli interventi previsti per il bando Ministeriale PNRR 2023relativo all’abbattimento delle barriere fisiche e cognitive all’interno dei luoghi della cultura: obiettivo del progetto è incentivare la partecipazione di pubblici fragili e a rischio emarginazione sociale, promuovendo nuove strategie e strumenti per la mediazione del patrimonio museale, grazie alla messa a punto di diversi format pedagogici, strumenti e materiali didattici in collaborazione con la Rete di scuole e associazioni del territorio e con l’ausilio di esperti in pedagogia, neuroscienze, psicoterapia, arteterapia, e comunicazione per la disabilità.

Il Servizio educativo del Museo di Fotografia Contemporanea ha da sempre tra i suoi obiettivi quello di predisporre attività per ogni tipo di pubblico, con maggior attenzione e cura verso i pubblici più fragili e le categorie più svantaggiate per quanto riguarda la modalità di partecipazione e di fruizione consapevole, per promuovere la conoscenza del Museo e del suo patrimonio, per diventare luogo di rigenerazione culturale nella convinzione che l’arte e il patrimonio culturale possano essere vere risorse per le persone e la loro crescita culturale e personale.

Per il PNRR il Museo ha predisposto quattro percorsi educational multidisciplinari guidati da quattro artiste visive – Irene Pittatore, Antonella Orlando, Francesca Varagnolo, Rossana Maggi – per pubblici specifici con l’ausilio di risorse tecnologiche innovative per favorire l’accessibilità, la creatività, la consapevolezza di sé grazie a un approccio artistico e scientifico.

Il Museo ha lavorato in collaborazione con l’Università degli Studi di Milano Bicocca (Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione), l’Università Cattolica del Sacro Cuore, ICOM Italia e le scuole e le associazioni del territorio di Cinisello Balsamo potenziando percorsi dedicati.

La tavola rotonda è parte della due giorni di festeggiamenti Mufoco20Fest in cui il museo incontra il suo pubblico, con molti appuntamenti, per celebrare i suoi 20 anni.

Immagine: frame dal lungometraggio Ogni cosa ha il suo sguardo di Enece Film.