MILANO MUSEOCITY 2024 | MUSEO SEGRETO

Milano MuseoCity 2024
Museo di Fotografia Contemporanea

In occasione dell’edizione 2024 di MuseoCity – Museo Segreto, il Museo di Fotografia Contemporanea partecipa con due iniziative e con le seguenti modalità:

Apertura venerdì 1 marzo, ore 16-19
Sabato 2 e domenica 3 marzo, ore 10-19
Ingresso libero e gratuito

 

MARIO GIACOMELLI. QUESTO RICORDO LO VORREI RACCONTARE

La mostra, in collaborazione con l’Archivio Mario Giacomelli, presenta il progetto a cui il celebre fotografo marchigiano si è dedicato negli ultimi anni di vita.
Si tratta di un corpo di lavoro in larga parte inedito, dalle caratteristiche sorprendentemente teatrali e performative. La mostra è completata da una varietà di materiali – tra cui frammenti di video amatoriali, negativi e provini a contatto – anch’essi inediti e capaci di restituire la modalità di lavoro dell’artista.

La mostra è accompagnata da un catalogo a cura di Milo Montelli, edito da Skinnerboox e arricchita da un Public Program che coinvolge archivio e biblioteca specialistica del Museo. A cura di Katiuscia Biondi Giacomelli.

Ingresso libero e gratuito

 

CHE LOTTERIA! di Ilaria Turba 
a cura di Matteo Balduzzi

Per l’iniziativa Museo Segreto, il Museo di Fotografia Contemporanea verrà esposta conclusiva del progetto di arte pubblica Che Lotteria! di Ilaria Turba, a cura di Matteo Balduzzi.

Tra settembre 2023 e febbraio 2024 l’artista ha realizzato nella città di Cinisello Balsamo  un progetto di arte partecipata in occasione del ventennale del Museo. Il lavoro è culminato in una vera e propria lotteria, un momento performativo e di festa in cui i premi messi in gioco sono stati donati da cittadini di Cinisello Balsamo e amici del Museo, come elementi di uno scambio personale, simbolico e augurale.

L’opera installata presso l’atrio del Museo di Fotografia Contemporanea è destinata a rimanere delle collezioni del Museo come risultato e memoria del progetto e consiste nell’archivio completo degli oggetti raccolti per la lotteria, in forma visiva e testuale. Il lavoro ripropone al pubblico i momenti più significativi della performance.

Materiali e tecnica dell’opera: Installazione, dimensioni variabili (immagini, parole, audio)

Ingresso libero e gratuito

Vi aspettiamo!