PERCORSI TEMATICI E LABORATORI PER LE SCUOLE 2020/2021

Il Servizio educativo promuove un’idea di Museo aperto come luogo di dialogo, di confronto e di avvicinamento alla fotografia e opera seguendo due obiettivi prioritari: l’educazione alla visione e l’educazione al patrimonio.

Fotografia come sguardo sulla realtà e arte dell’incontro sono le parole chiave della nostra attività, per riflettere sui diversi valori dell’immagine nella società di oggi e per stimolare la curiosità sperimentando in modo attivo la propria creatività. Le finalità educative per i ragazzi sono molteplici, primo fra tutti attivare la capacità di osservazione del mondo e degli altri – le persone che sono, le relazioni che vivono, i luoghi e l’ambiente in cui sono immersi – conoscere il linguaggio delle immagini e sviluppare un approccio critico di fronte ad esse. I laboratori e i progetti del Museo per le scuole promuovono esperienze di conoscenza visiva, lavorando sull’immaginazione, sulla sensibilità e sulle emozioni.

Il Servizio educativo elabora percorsi didattici a partire dall’asilo nido fino alle scuole di alta formazione, mettendo in dialogo le richieste dei docenti, le collezioni del Museo e le competenze degli educatori.

 

PER LE CLASSI DI OGNI ORDINE E GRADO

Percorsi tematici
Consistono in una visita guidata alle mostre in corso durante la quale si conoscono gli spazi del Museo e si approfondiscono i temi inerenti le esposizioni, soffermandosi su alcune opere selezionate.

FRANCO GRIGNANI – Lo spazio di una magia sorprendente
giugno – novembre 2020

CARTE DE VISITE – Un album fotografico del quartiere Crocetta
giugno – novembre 2020

NUOVE OPERE NELLE COLLEZIONI DEL MUSEO

Laboratori
Sono dedicati a specifici argomenti e differenziati per fasce d’età, promuovono esperienze di conoscenza visiva, lavorando sull’immaginazione, sulla sensibilità e sulle emozioni al fine di stimolare curiosità, creatività e spirito critico.

Progetti condivisi
Lo staff del Servizio educativo è a disposizione di insegnanti, docenti ed educatori per elaborare insieme progetti specifici e sperimentali.

Visite speciali al patrimonio del Museo
Archivio fotografico e Biblioteca specialistica

 

Per informazioni, costi e prenotazioni: servizioeducativo@mufoco.org o 02.66056631
Si opera in totale sicurezza e nel rispetto delle nuove disposizioni legislative anti-Covid.

 

[x_accordion]

[x_accordion_item title=”SCUOLA DELL’INFANZIA“]

Geometrie in bianco e nero – Composizioni e texture
> al Museo o a scuola
Attraverso la visione delle fotografie dell’artista visivo Franco Grignani, si conosce un mondo in bianco e nero fatto di linee, curve e bolle. I bambini creano delle composizioni per una vera e propria esperienza immersiva attraverso l’uso della proiezione.

[/x_accordion_item]

[x_accordion_item title=”SCUOLA PRIMARIA“]

Grignani take away – Dall’immagine all’oggetto
> al Museo
La mostra Lo spazio di una magia sorprendente è l’occasione per attivare il processo creativo messo in atto da Franco Grignani. Linee, forme, texture e geometrie sono usate dai bambini per creare mondi magici da portare sempre con sè!

Io come l’altro – Identità e alterità
> al Museo o a scuola
Come è fatto il mio compagno di banco? Come lo racconto e lo rappresento? A partire dalla mostra Carte de Visite, si sperimenta la ritualità del ritratto fotografico come forma tradizionale di rappresentazione. Il laboratorio è l’occasione per realizzare una carta d’identità dell’altro, per raccontare con immagini e parole le individualità che compongono il gruppo classe.

Parola alle immagini – Dal testo all’opera
> al Museo
Il laboratorio prevede l’approfondimento di alcune nuove opere all’interno delle collezioni del Museo. Attraverso i temi del paesaggio, della ricerca artistica e del ritratto si stimola nei bambini l’osservazione e la comprensione di un’immagine fotografica. La sfida finale consiste nell’individuare un titolo per ogni opera, favorendo la riflessione sull’uso complementare di testo e immagine.

[/x_accordion_item]

[x_accordion_item title=”SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO“]

A me gli occhi – Dialogo con l’opera
> al Museo
Con la mostra Carte de Visite gli studenti hanno la possibilità di approfondire il genere del ritratto, modalità di rappresentazione dell’individuo, della sua storia e della sua memoria. I ragazzi sono invitati a scegliere una fotografia tra quelle esposte, per aprire un dialogo con la persona ritratta.

Guardami! – Educazione alla rappresentazione di sè
> al Museo e a scuola
Il laboratorio fornisce ai ragazzi gli strumenti per avere maggior consapevolezza nella rappresentazione di sé attraverso la fotografia. Si approfondisce il genere dell’autoritratto con esempi di importanti autori e si prosegue con l’esperienza guidata all’interno di un set fotografico in cui ogni studente si scatta una fotografia. Il percorso si conclude con la condivisione delle immagini realizzate.

Sentire è vedere – La rappresentazione delle emozioni
> al Museo o a scuola
La felicità può essere contagiosa? Un laboratorio che intreccia parole e fotografie, dove le emozioni evocate dalle immagini diventano uno spunto per condividere all’interno del gruppo classe una riflessione sui sentimenti e sulla loro rappresentazione.

[/x_accordion_item]

[x_accordion_item title=”SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO“]

Icone di questo tempo – Immagini da una pandemia
> al Museo o a scuola o online
Durante i mesi di emergenza sanitaria Covid-19 molte immagini sono entrate nelle nostre case attraverso i social network, il web, i telegiornali e i giornali. L’incontro propone una riflessione condivisa attraverso la lettura di alcune fotografie diventate già parte del bagaglio visivo del nostro tempo.

Autoritratto ambientato – Raccontarsi con la fotografia
> al Museo e a scuola
Un percorso sulla consapevolezza della rappresentazione di sé attraverso la fotografia. La lezione, in un continuo scambio attivo con gli studenti, si sofferma sull’autoritratto come espressione personale, e sul paesaggio, come spazio nel quale la figura si colloca. Gli studenti sperimentano la realizzazione di autoritratti ambientati.

[/x_accordion_item][/x_accordion]

 

In copertina:
Arianna Arcara, senza titolo, dalla serie Carte de Visite, 2019-2020